LATEST STORIES
EPR
Uncategorized
M

Merci soggette ad accisa

Da / In Uncategorized / February 14, 2024

La procedura per la riscossione delle accise nell’Unione europea ha le sue caratteristiche e regole. Per condurre affari con successo nei paesi dell’UE, è necessario conoscere a fondo la politica fiscale dell’Europa, nonché tutte le complessità delle accise. Da questa guida imparerai quali sono i prodotti soggetti ad accisa, quali gruppi di beni sono soggetti ad accise nell’Unione Europea e le caratteristiche del commercio e del pagamento delle accise.

 

Prodotti soggetti ad accisa: di cosa si tratta

I prodotti soggetti ad accisa sono determinate categorie di prodotti. Ciò include il commercio all’interno dei paesi, nonché i prodotti importati. Un’accisa viene pagata da un imprenditore o da un’organizzazione che vende o produce beni soggetti ad accisa.

Le accise sono uno dei tipi di imposta indiretta, soggetta solo a specifici gruppi di merci. Ciò include prodotti che in un modo o nell’altro influiscono negativamente sulla salute umana o sull’ambiente. Lo scopo dell’imposta è ridurre il numero di acquisti di beni e il loro utilizzo aumentandone i costi.

 

Quali beni sono soggetti ad accisa nell’UE?

Group 6Group 7Group 8Group 9

 

Come accennato in precedenza, tra gli oggetti della tassazione rientrano i beni dannosi per l’uomo e l’ambiente (emissioni di gas di scarico, rifiuti, ecc.). Separatamente si possono distinguere i seguenti gruppi, pagabili:

  • Alcool;
  • Caffè e prodotti del tabacco;
  • Energia elettrica e prodotti energetici;
  • Olio e carburante.

L’elenco dei prodotti soggetti ad accisa comprende tutti i prodotti che sono stati creati nei paesi dell’UE o che sono arrivati in Europa importati da altri paesi.

 

Prodotti soggetti ad accisa nell’UE (alimenti e bevande)

Le bevande alcoliche sono soggette a tasse più elevate a causa dei potenziali rischi per la salute e dei costi sociali. L’UE impone accise su vari tipi di bevande alcoliche, tra cui birra, vino e liquori. Le aliquote fiscali possono variare a seconda del prodotto specifico e del suo contenuto alcolico.

Le aliquote delle accise sui prodotti alimentari generalmente non sono così diffuse nell’UE. Tuttavia, alcuni prodotti alimentari specifici possono essere soggetti ad accisa in alcuni paesi, soprattutto se ritenuti dannosi o richiedono una regolamentazione aggiuntiva. Ad esempio, le bevande zuccherate o i prodotti con alti livelli di additivi nocivi potrebbero essere soggetti a tasse aggiuntive in alcuni Stati membri dell’UE per scoraggiare il consumo eccessivo e promuovere scelte più sane.

Bevande alcoliche Bevande analcoliche Caffè Gomma da masticare
Austria +
Belgium + + +
Bulgaria +
Croatia +
Cyprus +
Czechia +
Denmark +
Estonia +
Finland + + +
France + +
Germany + +
Greece +
Hungary +
Iceland +
Ireland +
Italy +
Latvia + + +
Liechtenstein +
Lithuania +
Luxemburg +
Malta + + +
Netherlands +
Norway +
Poland +
Portugal +
Romania +
Slovakia +
Slovenia +
Spain +
Sweden + +
Switzerland +

Prodotti soggetti ad accisa nell’UE (combustibili fossili)

Le accise sui combustibili fossili all’interno dell’Unione Europea svolgono un ruolo cruciale nelle politiche ambientali ed energetiche. I combustibili fossili, inclusi petrolio, benzina, diesel e carbone, sono soggetti a tale dazio a causa del loro impatto ambientale negativo, del contributo alle emissioni di gas serra e dell’impegno dell’UE nella promozione di fonti energetiche più pulite e sostenibili.

L’UE ha implementato diverse aliquote di accisa sui combustibili fossili per scoraggiarne il consumo e incoraggiare la transizione verso energie alternative rinnovabili. Queste tasse vengono applicate in diverse fasi della catena di approvvigionamento, tra cui produzione, importazione e distribuzione. Sebbene i singoli Stati membri dell’UE possano avere aliquote di accisa diverse, esistono aliquote minime stabilite dalle direttive UE per garantire un livello di armonizzazione.

Le aliquote specifiche dell’accisa sui combustibili fossili dipendono da fattori quali il tipo di combustibile, il suo contenuto energetico e la sua destinazione d’uso. Ad esempio, la benzina utilizzata per i trasporti generalmente attira aliquote di accisa più elevate rispetto al gasolio da riscaldamento utilizzato per scopi residenziali o commerciali. Questi tassi sono progettati per allinearsi con gli obiettivi dell’UE di ridurre le emissioni di carbonio, combattere il cambiamento climatico e promuovere un panorama energetico più sostenibile.

Prodotti petroliferi Gas naturale Prodotti energetici ed energia elettrica
Austria + +
Belgium + +
Bulgaria +
Croatia + + +
Cyprus + +
Czechia + +
Denmark + +
Estonia + + +
Finland + + +
France + +
Germany + + +
Greece + +
Hungary + + +
Iceland +
Ireland +
Italy + + +
Latvia + + +
Liechtenstein +
Lithuania +
Luxemburg + + +
Malta + + +
Netherlands + +
Norway + + +
Poland + + +
Portugal + +
Romania + + +
Slovakia + + +
Slovenia +
Spain + + +
Sweden + + +
Switzerland + +

Prodotti soggetti ad accisa nell’UE (tabacco)

L’accisa sui prodotti del tabacco nell’Unione europea è una componente vitale della sanità pubblica e delle politiche fiscali. I prodotti del tabacco, come sigarette e sigari, sono soggetti ad accisa a causa dei loro effetti nocivi sulla salute ben documentati e dell’impegno dell’UE a ridurne il consumo.

Le aliquote delle accise sui prodotti del tabacco si basano generalmente su fattori quali il tipo di prodotto, il suo peso o quantità e la presenza di eventuali aromi o additivi aggiuntivi. Le sigarette, ad esempio, sono generalmente soggette ad aliquote di accisa più elevate rispetto ad altri prodotti del tabacco. Le tariffe possono essere adeguate periodicamente per tenere conto dell’inflazione e dei cambiamenti nelle priorità di sanità pubblica.

Prodotti del tabacco Il liquido utilizzato nelle sigarette elettroniche
e i suoi componenti di preparazione
Prodotti sostitutivi del tabacco
Austria +
Belgium + + +
Bulgaria + +
Croatia + + +
Cyprus + + +
Czechia +
Denmark +
Estonia + + +
Finland + + +
France + + +
Germany + + +
Greece +
Hungary + + +
Iceland +
Ireland +
Italy +
Latvia + + +
Liechtenstein +
Lithuania + + +
Luxemburg +
Malta + + +
Netherlands +
Norway + + +
Poland + + +
Portugal + + +
Romania +
Slovakia +
Slovenia +
Spain +
Sweden + + +
Switzerland +

Prodotti soggetti ad accisa nell’UE (altro)

Nell’Unione Europea le accise vengono imposte anche su una serie di altri beni, oltre al tabacco e ai combustibili fossili. Questi beni includono materiali di imballaggio, prodotti di scarto, metalli preziosi, servizi di telefonia mobile, tutti i tipi di cemento, pneumatici, articoli da toeletta e prodotti per il lavaggio, componenti edili e altri impianti.

  • Imballaggio: alcuni tipi di materiali di imballaggio che hanno implicazioni ambientali o contribuiscono alla produzione di rifiuti possono essere soggetti ad accisa.
  • Rifiuti: in alcuni paesi dell’UE è possibile imporre un’accisa sui prodotti di scarto, come i rifiuti delle discariche o categorie specifiche di rifiuti pericolosi.
  • Metalli preziosi: i metalli preziosi come oro, argento e platino possono essere soggetti ad accise all’interno dell’UE, con normative e aliquote specifiche che variano tra gli Stati membri.
  • Servizi di telefonia mobile: l’accisa potrebbe essere applicabile ai servizi di telefonia mobile, compresi i costi per le chiamate vocali, i messaggi di testo, l’utilizzo dei dati e altri servizi di telecomunicazione.
  • Articoli da toeletta e prodotti per il lavaggio: alcuni articoli da toeletta e prodotti per il lavaggio, come cosmetici, profumi e prodotti specifici per la pulizia, possono essere soggetti ad accisa in alcuni paesi dell’UE.

Imballaggio

Rifiuti

Metalli preziosi Servizi di telefonia mobile Tutti i cementi Tipi pneumatici Articoli da toeletta e prodotti per il bucato Componenti edili e altri dispositivi
Denmark +
Estonia +
Finland + +
France +
Malta + + + + + + + +
Norway +
Sweden +

Caratteristiche del commercio di prodotti soggetti ad accisa

Se intendi commerciare prodotti soggetti ad accisa, devi tenere presente che il pagamento delle accise verrà effettuato in base agli standard stabiliti dal paese dell’UE in cui è prevista la vendita. Questo vale sia per il trading locale che per quello remoto. Le aliquote fiscali minime sono standard, con ogni membro dell’UE libero di regolamentare la legge, aumentando i costi.

Ogni venditore di prodotti soggetti ad accisa deve avere una licenza e il proprio numero di accisa nel database SEED. Si tratta di un registro dei venditori, mantenuto separatamente da ciascun paese dell’UE per registrare e definire i contribuenti. Un numero di registrazione delle accise è un numero di identificazione assegnato a un imprenditore o organizzazione privata.

 

Quando e chi paga le accise

C’è una grande differenza tra il momento dell’imposizione dell’accisa e il momento del suo pagamento. La maggior parte di questi beni sono soggetti ad accisa immediatamente all’arrivo in Europa, ma non sempre è necessario pagare immediatamente il dazio. Nella maggior parte dei casi, l’accisa viene pagata al momento dell’acquisto della merce.

Circostanze impreviste: vengono prese in considerazione anche le emergenze e gli elementi. Se per tale motivo la merce viene persa o distrutta, i dazi doganali e le accise non vengono pagati.

Molte persone possono essere contribuenti delle accise: tutto dipende dall’utente finale. Può trattarsi di un’azienda o di un imprenditore privato responsabile della produzione, dello stoccaggio e della movimentazione dei prodotti. Inoltre, il pagante può essere il mittente della merce, il suo destinatario, la compagnia di trasporto e anche un terzo che funge da garante.