LATEST STORIES
Uncategorized
N

Nozioni di base sull’imposta sulle vendite negli Stati Uniti per i venditori che desiderano vendere negli Stati Uniti

By / In Uncategorized / February 9, 2024

La prima cosa che devi capire è che in termini di tasse sui consumi, gli Stati americani differiscono significativamente da Stato a Stato. Anche in uno Stato le aliquote dell’imposta sulle vendite differiscono da distretto a distretto. Puoi sempre utilizzare il nostro calcolatore per verificare l’aliquota fiscale per un indirizzo IP o postale specifico. Non è necessario registrarsi per la prima vendita. Ogni Stato degli Stati Uniti ha una soglia di vendita a distanza e la soglia media è di 200.000 dollari di vendite annuali a uno stato specifico.

 

Vendite a distanza B2C

Se sei un’azienda non statunitense e desideri iniziare a vendere a clienti statunitensi.

Esempio: un’azienda tedesca inizia a vendere beni negli Stati Uniti tramite il proprio sito web. Ogni ordine arriva negli Stati Uniti in pacchi da un magazzino in Germania. In tal caso il venditore non ha l’obbligo di registrarsi a meno che non raggiunga una soglia per uno Stato specifico. Puoi monitorare gratuitamente le tue soglie utilizzando l’app Lovat. Non appena raggiungi una soglia per uno Stato specifico, hai 30 giorni per richiedere un permesso di imposta sulle vendite.

 

Vendite tramite Marketplace con centro logistico statunitense

Se intendi utilizzare un centro logistico negli Stati Uniti, devi registrarti per ottenere un permesso di imposta sulle vendite entro 30 giorni dall’arrivo della merce nel magazzino statunitense. Non è necessario registrarsi preliminarmente, purché il processo di registrazione non dura più di 30 giorni, anche per le società straniere. La maggior parte dei marketplace calcolerà e verserà l’imposta sulle vendite per le tue vendite, ma non tutte: devi verificarlo. Anche se il tuo marketplace rimette l’imposta sulle vendite in alcuni Stati in cui utilizzi un magazzino, devi mantenere un permesso di imposta sulle vendite.

 

Vendita di servizi digitali

Se vendi servizi digitali: giochi, SAAS e contenuti multimediali devi controllare le tue soglie. Perché non corrispondono alle soglie dei beni fisici. Per alcuni Stati è necessario monitorare anche una soglia quantitativa: la soglia quantitativa media è di 200 transazioni all’anno per Stato.

 

Vendite dal magazzino statunitense

Se vendi all’interno di uno Stato devi verificare se il tuo Stato applica il principio di destinazione o di origine. Se si applica il principio di destinazione è necessario addebitare un’imposta sulle vendite in base all’indirizzo del cliente (CAP). Se questo stato applica il principio dell’origine, puoi utilizzare un’aliquota fiscale unificata sulle vendite in base al tuo magazzino o negozio fisico. Quando vendi all’interno di uno Stato non puoi addebitare un’imposta sulle vendite a meno che non venga raggiunta una soglia per un particolare Stato.

 

Vendite B2B negli Stati Uniti

Generalmente, l’imposta sulle vendite è destinata al consumatore finale. Ciò significa che quando vendi a un’azienda (grossista) con un permesso di imposta sulle vendite e ti fornisce un certificato di rivendita, non è necessario addebitare l’imposta sulle vendite su tale vendita. Quando acquisti beni negli Stati Uniti per la rivendita, puoi emettere un certificato di rivendita per tale vendita per evitare il pagamento dell’imposta sulle vendite. Ogni Stato ha il suo modulo di certificato di rivendita che deve contenere il numero di permesso di imposta sulle vendite dell’acquirente. Si noti che in alcuni Stati anche le vendite B2B sono incluse nel calcolo della soglia nonostante siano esenti dall’imposta sulle vendite. Vendite in dropship negli Stati Uniti.