Francia Francia

Confezione

Responsabilità estesa del produttore per gli imballaggi in Francia

Da gennaio 2022, secondo la Legge Anti-Rifiuti e Economia Circolare, i venditori che offrono i loro beni in Francia devono rispettare le nuove regole sulla responsabilità estesa del produttore (EPR) per gli imballaggi e registrarsi presso l’Agenzia francese per la transizione ecologica (ADEME) per adempiere ai propri obblighi. obblighi sui rifiuti.

 

Chi deve registrare l’EPR in Francia

Secondo l’articolo L541-10 della legge francese sull’economia circolare, tutti i produttori devono registrarsi per i rifiuti di imballaggio se generano rifiuti in Francia.

Questa designazione di produttore si applica a coloro che soddisfano uno dei seguenti criteri:

  • produce un articolo che rientra nell’ambito di applicazione della normativa sulla responsabilità estesa del produttore (EPR) in Francia e lo commercializza sul territorio francese;
  • importa in Francia un prodotto soggetto ai requisiti di responsabilità estesa del produttore (EPR).

 

Soglia

Non esiste una soglia per la registrazione. Quando si immette qualsiasi quantità di imballaggi sul territorio francese, il produttore è tenuto a registrarsi ai sensi dell’EPR.

 

Obblighi dei produttori per l’imballaggio con responsabilità estesa del produttore (EPR) in Francia

  • Procedura di registrazione EPR in Francia

Per conformarsi allo schema EPR, è necessario ottenere il numero UIN. Per ottenere un numero UIN, è necessario registrarsi presso l’Agenzia francese per la transizione ecologica (ADEME). Solo questa agenzia può assegnare un numero UIN.

Di solito, i produttori non si registrano direttamente presso l’agenzia ma si registrano presso un’organizzazione di responsabilità del produttore (PRO).

Questa organizzazione è quindi responsabile dell’ottenimento del numero UIN.

Tuttavia, per fare ciò, è necessario prima fornire tutte le informazioni sull’azienda con i documenti giustificativi e il volume degli imballaggi utilizzati per l’anno. Bisogna pagare anche la prima tassa ecologica, di solito 150 euro. Solo allora l’organizzazione (PRO) richiederà un numero UIN per le aziende, ma questo richiede alcuni giorni e avviene sempre in tempo.

UIN è un numero di indicazione univoco rilasciato dall’autorità competente (ADEME) ed è la prova che il produttore si è registrato presso il sistema di riciclaggio e ha pagato tutte le tasse e gli oneri necessari per il riciclaggio. Ha validità solo un anno, ma il termine è rinnovabile se l’azienda presenta tempestivamente i rapporti corretti e paga tutte le tariffe richieste. Un esempio di numero UIN è FRXXXXXX_01VNF.

  • Conclusione di un contratto con un’organizzazione di responsabilità del produttore (ecooperatori).
  • Pagamento dei corrispettivi periodici per i volumi di imballaggio.
  • Presentazione delle relazioni annuali sui volumi di imballaggi consegnati in Francia.

 

Rappresentante autorizzato

Non tutte le società sono obbligate a nominare un rappresentante. Tuttavia, questo può essere fatto volontariamente per facilitare la registrazione nel PRO e l’ulteriore implementazione dei passaggi necessari.

 

Scadenza per la segnalazione

I rapporti sugli imballaggi per il 2023 devono essere consegnati entro il 29 febbraio 2024.

Tessile

Responsabilità estesa del produttore per il settore tessile in Francia

La responsabilità estesa del produttore (EPR) in Francia è una politica ambientale che attribuisce la responsabilità all’entità responsabile della creazione di un prodotto di gestirne l’intero ciclo di vita, comprendendo estensioni dell’uso, riduzione dei rifiuti e miglioramenti nel riciclaggio. Con queste regole, il governo francese incoraggia tutti i produttori di abbigliamento ad adottare metodi più rispettosi dell’ambiente e a utilizzare materiali riciclati nei loro modelli.

 

Chi deve registrare l’EPR in Francia

Secondo le nuove regole francesi del 23 novembre 2023, tutti coloro che sono coinvolti nell’ingresso di prodotti tessili nel mercato francese sono obbligati a considerare un piano per il riciclaggio dei loro beni dopo la data di scadenza e devono registrarsi e versare un contributo corrispondente l’organizzazione per la responsabilità del produttore (PRO).

 

Soglia

Non ci sono soglie per la registrazione in Francia. Chiunque offra prodotti tessili sul mercato francese è tenuto a registrarsi nel sistema di riciclaggio, pena l’applicazione di sanzioni.

 

Il tessile include

  • Vestiario;
  • Calzature;
  • Biancheria per la casa.

 

Responsabilità dei produttori per la responsabilità estesa del produttore (EPR) nell’industria tessile in Francia

  1. I produttori sono tenuti a registrarsi e a stipulare un accordo con l’eco-organizzazione designata responsabile del riciclaggio dei tessili.
  2. I produttori devono presentare annualmente una dichiarazione per l’anno in corso. Inoltre, devono fornire dichiarazioni relative ai due anni precedenti per poter beneficiare di un Numero di Identificazione Univoco (UIN).
  3. I produttori sono obbligati a versare le tasse ambientali corrispondenti alle dichiarazioni che presentano.
  4. I produttori devono acquisire un numero di identificazione univoco (UIN).
  5. Inoltre, dovrebbero presentare un piano quinquennale incentrato sulla prevenzione dei rifiuti e sulla progettazione ecocompatibile.

 

Rappresentante autorizzato

Tutte le aziende che desiderano registrarsi al sistema EPR non sono tenute a nominare un rappresentante.

 

Scadenza per la segnalazione

La dichiarazione relativa alla quantità di prodotti fabbricati per il mercato francese nel 2023 dovrà essere presentata entro e non oltre il 15 febbraio 2024. Di conseguenza verrà calcolato l’importo dell’eco-contributo, con pagamento entro il 31 marzo 2024.

 

Di conseguenza verrà calcolato l’importo dell’eco-contributo e la scadenza per il pagamento è il 31 marzo 2024.

Mobilia

Responsabilità estesa del produttore per i mobili in Francia

In base alle nuove norme introdotte dalle autorità francesi all’inizio del 2022, tutti i venditori e le parti correlate che offrono prodotti di arredamento sono tenuti a rispettare i nuovi obblighi EPR sia in Francia che all’estero.

 

Chi deve registrare l’EPR in Francia

La registrazione è obbligatoria per tutti i produttori, venditori e importatori che hanno nel loro assortimento mobili realizzati con vari tipi di materiali in Francia, nonché per coloro che forniscono, compresi articoli per la biancheria da letto come coperte, cuscini, materassi e altro.

 

Soglia

Non sono previste soglie specifiche per la registrazione. Ogni produttore deve registrarsi presso l’autorità competente se i prodotti che fabbricano sono legati alla categoria dei mobili.

 

Procedura di registrazione EPR in Francia

I produttori o i venditori sono obbligati ad aderire ad un’eco-organizzazione responsabile del riciclaggio e della trasformazione dei materiali nell’industria del mobile.

Il processo di registrazione consiste nei seguenti passaggi:

  1. Registrarsi sul sito web dell’organizzazione responsabile del riciclaggio.
  2. Conclusione del contratto e firma del contratto.
  3. Presentazione dei volumi di vendita.
  4. Invio del pagamento.
  5. Ricevere il tuo numero UIN.

Inoltre è necessario presentare un piano quinquennale per la prevenzione dei rifiuti e l’ecodesign. Si tratta di un nuovo impegno obbligatorio per tutti i clienti.

 

Rappresentante autorizzato

I partecipanti che desiderano registrarsi presso un’organizzazione di responsabilità dei produttori in Francia non sono tenuti a nominare un rappresentante.

 

Scadenza per la segnalazione

Le dichiarazioni annuali sull’importo delle merci immesse sul mercato devono essere presentate tra il 1° gennaio e il 31 gennaio e la mancata presentazione di tale dichiarazione può comportare una sanzione a seconda del periodo di ritardo.

EEE

Responsabilità estesa del produttore per le AEE in Francia

Se un’azienda produce, distribuisce o vende dispositivi elettrici ed elettronici (AEE) come computer, frigoriferi o telefoni cellulari, la legge francese le impone di partecipare per garantire il riciclaggio e la buona gestione, secondo l’articolo L.541-10 della normativa francese Codice ambientale.

 

Chi deve registrare l’EPR in Francia

Qualsiasi persona fisica o giuridica con sede in Francia che:

  • Produce AEE con il proprio nome o marchio oppure fa progettare o produrre AEE e le vende in Francia con il proprio nome o marchio.
  • Rivende AEE in Francia con il proprio nome o marchio.
  • Introduce AEE nel mercato francese a titolo professionale, da un paese terzo o da un altro paese dell’UE.
  • Inoltre, qualsiasi persona non residente in Francia ma che vende AEE attraverso canali di comunicazione a distanza direttamente a nuclei domestici o a utenti diversi dai nuclei domestici in Francia.

 

Esempi di prodotti soggetti ad AEE in Francia

  • Grandi elettrodomestici;
  • Elettrodomestici compatti;
  • Dispositivi informatici e di comunicazione;
  • Gadget di consumo e pannelli solari per la generazione di elettricità;
  • Dispositivi di illuminazione;
  • Gadget elettrici ed elettronici;
  • Apparecchi sanitari;
  • Strumenti di vigilanza e regolamentazione;
  • Distributori automatici.

 

Soglia

Non ci sono soglie per la registrazione. I produttori che producono o vendono apparecchiature elettriche o elettroniche sono tenuti a registrarsi per conformarsi alle norme EPR.

 

Procedura di registrazione EPR in Francia

La registrazione EPR per la conformità AEE prevede i seguenti passaggi:

  1. Registrazione presso l’autorità statale ADEME;
  2. Registrazione nell’organizzazione di responsabilità del produttore, che a sua volta può fornire il primo passo;
  3. Conclusione di un accordo di adesione;
  4. Preparazione e presentazione delle dichiarazioni;
  5. Pagamento dell’ecoquota;
  6. Spesso è necessario presentare e versare il contributo relativo ai 2-3 anni precedenti.

 

Rappresentante autorizzato

Le società non sono obbligate a nominare un rappresentante e possono essere responsabili della registrazione e del pagamento delle quote per conto di un amministratore o membro del consiglio.

 

Scadenza per la segnalazione

La dichiarazione annuale sul numero di prodotti venduti deve essere presentata tra gennaio e fine febbraio 2024. La dichiarazione deve essere accurata e affidabile, altrimenti potrebbero essere imposte sanzioni severe.

Sport

Responsabilità estesa del produttore per lo sport in Francia

Le aziende che vendono prodotti per lo sport e il tempo libero sul mercato francese sono soggette alla responsabilità estesa del produttore (EPR) ai sensi dell’articolo L. 541-10 del codice ambientale del 12 febbraio 2022 e sono obbligate a rispettare tutte le norme necessarie di diritto francese.

 

Chi deve registrare l’EPR in Francia

Le persone fisiche o giuridiche coinvolte nella vendita di attrezzature sportive e outdoor sul mercato francese sono responsabili del futuro riciclaggio. Questa responsabilità si applica ai seguenti gruppi:

  • Produttori;
  • Importatori;
  • Rivenditori;
  • Venditori on-line.

Inoltre, qualsiasi altra azienda o individuo affiliato che opera fisicamente in Francia o vende prodotti online direttamente ai consumatori deve aderire a questa legislazione EPR. Questo requisito si applica indipendentemente dal fatto che i prodotti siano destinati alla vendita o forniti gratuitamente agli utenti finali attraverso qualsiasi metodo di vendita o per l’uso diretto in Francia.

 

Lo sport include

Di seguito si riporta un inventario indicativo delle voci rientranti nel settore Articoli per lo Sport e il Tempo Libero:

  • Mezzi di trasporto non motorizzati, comprese biciclette;
  • Attrezzature per sport acquatici e ricreativi;
  • Attrezzature per sport di scivolamento sulla neve e sulla montagna;
  • Attrezzatura per attività ricreative all’aperto;
  • Attrezzatura per equitazione;
  • Attrezzature sportive utilizzate negli sport con la racchetta;
  • Attrezzatura utilizzata negli sport con la palla;
  • Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e dispositivi di protezione;
  • Attrezzature per lo sport e il fitness nel bodybuilding;
  • Attrezzatura relativa alla caccia e agli sport di tiro.

E alcuni altri prodotti correlati alle seguenti categorie.

 

Soglia

Non esistono soglie per la registrazione, di conseguenza i produttori devono rispettare le normative quando il primo articolo di attrezzatura sportiva e per il tempo libero viene introdotto nel mercato francese.

 

Procedura di registrazione EPR in Francia

La registrazione per il rispetto delle norme sul riciclaggio prevede i seguenti passaggi:

  1. Iscrizione nel registro nazionale francese ADEME;
  2. La registrazione presso l’organizzazione responsabile del riciclaggio (Ecologic), può aiutare nel primo passo;
  3. Conclusione di un accordo di cooperazione;
  4. Pagare l’ecovalutazione;
  5. Ottenere un numero UIN. Questo numero serve a dimostrare che la società è correttamente iscritta all’albo del settore sportivo, secondo la normativa. L’UIN (Numero Identificativo Univoco) serve a distinguere i produttori all’interno del singolo sistema dai produttori affiliati ad un’eco-organizzazione che hanno diritto a una quota annuale. Aiuta inoltre a monitorare e far rispettare le responsabilità di riciclaggio imposte a questi produttori;
  6. Presentazione di relazioni annuali sulla quantità di beni e sull’eventuale riciclaggio;
  7. Ulteriore collaborazione con l’organizzazione e rispetto di tutte le regole.

 

Rappresentante autorizzato

Le aziende attive nel commercio e nella vendita di articoli sportivi in Francia non sono obbligate a nominare rappresentanti ufficiali, ma possono scegliere di farlo se lo desiderano.

 

Scadenza per la segnalazione

Le dichiarazioni annuali devono essere presentate entro il 31 gennaio 2024 per il precedente periodo di riferimento del 2023.

Batterie

Francia: Responsabilità estesa del produttore (EPR) per le batterie

Il recepimento della direttiva 2006/66/CE relativa alle pile usate è stato attuato in particolare attraverso l’emanazione del decreto n. 2009-1139 del 22 settembre 2009. Questa direttiva, racchiusa negli articoli del Codice dell’ambiente, è motivata dall’obiettivo generale di migliorare l’efficienza e la funzionalità del settore della raccolta e del trattamento delle batterie, con un’enfasi specifica sul riciclaggio sostenibile delle batterie usate.

 

Chi è responsabile delle EPR (Batterie) in Francia?

La legge sulle batterie e i regolamenti ad essa associati si applicano a tutti:

  • Produttori
  • Rivenditori
  • Venditori a distanza
  • Importatori

 

Cosa costituiscono le batterie in Francia?

  • Batteria portatile
  • Batteria dell’automobile
  • Batteria industriale

 

Soglie

Non esistono soglie inferiori per esentare i produttori dall’introdurre le batterie sul mercato, indipendentemente dal fatto che si tratti solo di una singola batteria di un determinato prodotto.

 

Registrazione della responsabilità estesa del produttore

Il produttore deve registrarsi presso l’autorità competente per ottenere il numero di registrazione delle batterie:

  1. I produttori devono registrare il registro delle batterie presso l’autorità statale ADEME per ottenere un identificatore univoco (IDU) e un certificato EPR.
  2. Il produttore deve stipulare un contratto di adesione con l’organizzazione di responsabilità del produttore.
  3. Preparazione e presentazione delle dichiarazioni
  4. Pagamenti delle tariffe. I produttori sono legalmente obbligati ad adempiere ai propri obblighi di eco-contributo, con un contratto di adesione annuale minimo di 200 euro, tasse escluse.
  5. Segnalazione. I produttori sono tenuti a presentare dichiarazioni trimestrali.

 

Procuratore autorizzato

I produttori non sono obbligati a nominare un rappresentante autorizzato per conformarsi alle norme EPR per le batterie.

 

Scadenza per la segnalazione

I Produttori aderiscono secondo il seguente calendario:

  • 31 dicembre dell’anno N-1 per l’anticipo trimestrale 1
  • 31 marzo dell’anno N per l’anticipo trimestrale 2
  • 30 giugno dell’anno N per l’anticipo trimestrale 3
  • 30 settembre dell’anno N per l’anticipo trimestrale 4

 

Sanzioni in caso di violazione

  • La sanzione per i produttori che non contribuiscono è fermamente stabilita in un tetto massimo di 7.500 euro per unità o tonnellata del prodotto in questione.
Chimico

Responsabilità estesa del produttore per i prodotti chimici in Francia

L’articolo L. 541-10-1 del Codice dell’ambiente, istituito nel 2013 durante le discussioni sul principio della responsabilità estesa del produttore (EPR), regola il riciclaggio dei prodotti chimici in Francia. Questa disposizione riguarda specificamente i rifiuti derivanti da prodotti chimici che possono potenzialmente mettere in pericolo la salute pubblica e l’ambiente.

 

Chi deve registrarsi?

Secondo un articolo ai sensi dell’articolo R 543-229 del Codice dell’Ambiente, tutti i produttori devono registrarsi per i rifiuti chimici se l’azienda produce rifiuti in Francia.

  • Produttore;
  • Distributore rivenditore;
  • Distributore importatore;
  • Distributore tramite vendita a distanza.

 

Di quali prodotti chimici si tratta?

  • Pirotecnico;
  • Estintori e altri dispositivi con funzione estinguente;
  • Prodotti a base di idrocarburi;
  • Prodotti per l’adesione, la sigillatura e la preparazione delle superfici;
  • Prodotti per la lavorazione e il rivestimento dei materiali;
  • Prodotti speciali per la manutenzione e la protezione;
  • Prodotti chimici comuni;
  • Solventi;
  • Biocidi domestici e prodotti fitosanitari;
  • Fertilizzanti domestici.

 

Soglia

Il requisito minimo di registrazione è di 100 kg di sostanze chimiche all’anno, ad eccezione delle cartucce per stampanti e degli estintori, che non prevedono soglie per tali categorie.

 

Obblighi dei produttori per le sostanze chimiche con responsabilità estesa del produttore (EPR) in Francia

1. Ottenere un numero UIN è fondamentale per aderire al piano EPR, richiedendo la registrazione presso l’Agenzia francese per la transizione ecologica (ADEME) per la sua acquisizione, poiché solo questa entità ha l’autorità per assegnarlo. Inoltre, è obbligatorio versare l’eco-quota iniziale. Successivamente, l’autorità designata (ADEME) rilascia un numero indicatore univoco (UIN), che serve come prova del rispetto di tutte le tariffe di riciclaggio pertinenti e della registrazione all’interno del sistema di riciclaggio. La validità dell’UIN è di un anno; tuttavia, il tempestivo pagamento della tariffa e l’accurata presentazione della relazione possono meritare una proroga. Un’illustrazione del formato del numero UIN è FRXXXX_01VNF

Ulteriori passaggi in questo processo includono:

2. Firma un accordo con un PRO.

3. Determinazione delle tariffe relative al volume dei prodotti chimici.

4. Fornire relazioni annuali dettagliate sulle quantità chimiche trasportate in Francia.

 

Rappresentante autorizzato

I produttori stranieri sono esentati dall’obbligo di nominare un rappresentante autorizzato per la registrazione dei prodotti chimici EPR.

 

Scadenza per la segnalazione

Le relazioni chimiche devono essere presentate entro il 1 marzo di ogni anno.